Domanda:
Una storia di scacchi su tre marinai
Chetter Hummin
2012-09-04 14:13:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'era un libro di storie di scacchi che avevo letto qualche tempo fa. In uno c'erano 3 marinai che avevano fatto un patto con Devil per un cristallo a causa del quale erano imbattibili a scacchi. Hanno visto la mossa che dovevano fare nel cristallo dopo ogni mossa dell'avversario.

Qualche idea sul titolo della storia?

Una risposta:
#1
+6
ETD
2012-09-04 15:06:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La storia è "The Three Sailors 'Gambit" (1916) di Lord Dunsany, che era un personaggio interessante. Oltre ad essere uno scrittore prolifico, è stato un vincitore del campionato di scacchi irlandese e ha gestito un pareggio durante una simulazione di Capablanca. Dunsany era anche un compositore di problemi, alcuni dei quali problemi di scacchi abbastanza tipici e altri più insoliti:

White to Mate in 4

Dunsany's Problem

Questo è un problema molto complicato.

Ecco indovinare il problema. Se le pedine nere sono al 7 ° rango, non vedo un modo per consegnare mate. Anche il re e la regina del nero sono invertiti, quindi sembra che i pedoni neri siano sul 2 ° rango. Quindi, se un cavaliere può arrivare a d3 è compagno. Una possibile linea: `1.Nc6 Nf3 2.Nb4 Ne5 3. Qxe5 g1Q 4. Nd3 ++`.
Freddo. Se "1. Nc6 Nh3` (minaccioso Nf4, dove non può essere catturato), quindi il bianco può fare `2. Ne5` (minacciando sia Nd3 che Nf3, che il nero non può difendere entrambi contemporaneamente). Qualsiasi altra mossa non è accoppiata in 4, come se `2. Rh3` quindi il nero può rispondere con `2. ... g1Q 3. ... Qg5 + `impedisce l'accoppiamento in 4. Se` 2. Nf6` (cambiando invece la linea per accoppiarsi a Nf3), il nero può aspettare di `2. ... Nc3`, e poi a seconda di quale cavaliere bianco viene mosso, rispondi con `3. ... Nf4` o `3. ... Ng1`. Non così semplice come pensavo!


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...