Domanda:
Allenarsi per evitare errori elementari a lungo nei tornei?
Rebecca J. Stones
2014-04-22 04:30:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono appena tornato da un torneo di scacchi dopo circa 5 anni senza giocare a scacchi. Sono stato mediocre in questo torneo e lo attribuisco a lottare per mantenere la concentrazione dopo più di 3 ore in una partita.

Giocherei una partita relativamente decente (imperfezioni su entrambi i lati qua o là), ma perdere ad es a qualche semplice tattica a fine partita. Qualcosa che normalmente vedrei facilmente, ad es. un forchettone da cavaliere, ma non lo stavo semplicemente cercando a fine partita.

Sembra che non abbia senso imparare aperture, finali, ecc. quando finisci per essere un alfiere e ti dimetti.

Domanda : quali esercizi di allenamento (esercitazioni) possiamo fare per evitare di fare errori elementari a lungo nei tornei?

La tua perdita di concentrazione è normale. Tutto ha un ruolo in "questo reparto" -> la tua età, forma fisica, livello di ossigeno nella stanza, rumore ... È sempre bene fare una passeggiata dopo aver giocato a lungo, assicurati solo di ** ricordare la tua corrente Piano**. Quindi dai una ** nuova occhiata ** alla posizione dopo essere tornato. Nel tuo caso il problema potrebbe essere anche la ** noia **. Ancora una volta, fai una breve passeggiata e torna quando il tuo avversario ha giocato (puoi camminare ** solo dopo aver giocato una mossa e aver avviato l'orologio dell'avversario **). Questo metodo mi è servito bene, spero possa essere utile anche a te. I migliori saluti.
Inizia un regime di esercizi. Se il corpo è sano, il cervello è migliore.
Sei risposte:
#1
+4
Robert Fineberg
2014-04-23 15:32:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La fatica porta a errori di giudizio. La fatica nelle partite lunghe si manifesta come "vedere cose che non ci sono" e "non vedere cose che ci sono". Come affermato in precedenza, lo stato di salute attuale, le condizioni della stanza, persino quanto sonno è stato ottenuto la notte prima, sono fattori In realtà, gli errori di giudizio sono parte integrante del gioco, o come ha detto un gran maestro, "chi fa l'ultimo errore perde".

#2
+4
BlindKungFuMaster
2014-12-31 14:51:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nessuno ha toccato questo punto prima, quindi eccoci qui:

Ho avuto lo stesso problema quando ho iniziato a giocare a scacchi nei tornei. Sebbene fossi fisicamente estremamente in forma, avrei iniziato a fare errori dopo 4 ore.

Mi sono sbarazzato di questo problema bevendo una coca cola dopo 3-4 ore. Bere qualcosa di freddo e prendere un po 'di caffeina probabilmente non ha fatto male, ma il motivo principale dei miei errori era la mancanza di zucchero.

Al giorno d'oggi cerco di mantenere il mio livello di zucchero costante mangiando del cioccolato, frutta o noci a intervalli regolari.

Spesso faccio una pausa (nel mio tempo) per fare uno spuntino (di solito lontano dal tabellone per non disturbare gli altri giocatori). Trovo che aiuti a mantenere il mio livello di zucchero nel sangue costante.
#3
+3
Brian Towers
2014-12-30 19:16:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

fatica a mantenere la concentrazione dopo più di 3 ore di gioco.

Questo non è qualcosa che puoi risolvere con gli esercizi di scacchi. Questo è un problema fisico.

Ho avuto qualcosa di simile qualche anno fa, anche se sono imbarazzato ad ammettere che è entrato in gioco dopo circa 30 minuti! Durante le nostre competizioni invernali per club in genere si trovano tra i 40 ei 50 giocatori stipati gomito a gomito in una grande stanza con le finestre chiuse. In quel momento non ero in forma e se il mio avversario pensava sconsideratamente a 10 o 12 mosse nel gioco, mi ritrovavo ad addormentarmi per il calore e la mancanza di ossigeno nella stanza.

Più o meno nello stesso periodo Ho letto un articolo di giornale (scienza spazzatura) che diceva che morire per fare pipì migliorava la concentrazione. Ho escogitato la soluzione combinata di iniziare il gioco con un bicchiere di carta di acqua fredda, sorseggiarlo regolarmente e riempirlo quando era vuoto. Ciò significava che ogni 10 o 15 mosse mi alzavo per andare in cucina dove avrei potuto aprire la finestra e prendere qualche respiro profondo di aria fredda mentre riempivo la tazza. Più avanti nel gioco andavo regolarmente in bagno ;-) dove di nuovo c'era una finestra aperta e aria fresca.

Ora sono di nuovo in forma e non ho lo stesso problema.

Un altro approccio è guardare ai rimedi contro il raffreddore. Quello che prendo quando ho un forte raffreddore o un tocco di canna fumaria ha i seguenti ingredienti attivi: paracetamolo 300 mg, caffeina 25 mn, fenilefrina cloridrato 5 mg. Fatene quello che volete.

Vorrei, tuttavia, indicarvi la politica antidoping della FIDE. In particolare, se sei vicino alla squadra femminile australiana nota questa sezione:

Le sostanze vietate più rilevanti per gli scacchi sono:

• Anfetamine - ad es. Adderall, Ritalin

• Efedrina e metilefedrina - Vietate dalla WADA quando la sua concentrazione nell'urina è superiore a 10 microgrammi per millilitro

• La pseudoefedrina è proibita quando la sua concentrazione nelle urine è maggiore di 150 microgrammi per millilitro

Sostanze non presenti nell'elenco delle sostanze proibite ma rappresentate nel Programma di monitoraggio:

• Caffeina - Inclusa nel Programma di monitoraggio WADA 2013 e rilevante per la competizione solo test. Qualsiasi lettura del test inferiore a 400 milligrammi non pone alcun problema.

• Codeina - Un ingrediente comune, ad esempio, nei preparati usati per trattare la tosse e i disturbi di stomaco. È altamente improbabile che qualsiasi dosaggio sia significativo se assunto in normali quantità terapeutiche.

Non so come questo si colleghi ai comuni farmaci per il raffreddore, sebbene a uno sciatore britannico sia stata tolta la medaglia di bronzo olimpica lui dopo aver preso un rimedio così freddo.

#4
+3
sco-ish
2014-12-31 22:25:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Studia un sacco di esercizi tattici e diventerà una seconda natura per te. Posso consigliare siti web come chesstempo e server tattiche di scacchi per tale pratica. Per essere in grado di mantenere la concentrazione in modo efficace per lunghi periodi di tempo è necessario aggiornare le proprie condizioni fisiche :). Sebbene non sia così critico negli scacchi come nel tennis, diciamo, un esempio è Viktor Korchnoi, il ragazzo ha più di 80 anni eppure gioca ancora ad un livello molto alto! Ciò dimostra che, nonostante le sue ovviamente pessime condizioni fisiche, la sua enorme abilità, esperienza e comprensione degli scacchi ha la meglio su questo. Direi che l'esercizio e il miglioramento dell'abilità e della comprensione degli scacchi (raggiunti con la pratica costante (tornei ogni due mesi) e il tempo di studio personale (o anche meglio con un allenatore)) possono migliorare immensamente la tua concentrazione. Posso anche dire che camminare durante il gioco aiuta molto a mantenerti acuto (ma fai attenzione a non distrarti!) Inoltre, non trascurare lo studio dei finali e degli scacchi posizionali poiché queste sono le chiavi per migliorare il gioco, farlo sarebbe fatale. Prova anche a divertirti e, la motivazione e la determinazione sono la chiave! :)

#5
+1
zscoder
2014-05-08 16:54:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che dovresti fare più allenamento tattico usando allenatori tattici per affinare il tuo occhio tattico. Inoltre, prima di fare la tua mossa, controlla tutte le minacce, le catture e le tattiche che tu o il tuo avversario potete fare. Ciò ridurrà questo tipo di errori. Spero che questo aiuti!

#6
+1
magd
2014-12-30 21:29:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per evitare errori elementari, è sufficiente studiare le tattiche prima di un torneo. chess.emrald.net è un buon posto per fare esercizi.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...